PIATTAFORMA WELFARE: cos'è e come funziona

Pubblicato da Manuela Pagot il 27 novembre 2018

Quando un’impresa sceglie di approcciarsi al Welfare Aziendale, ha la possibilità di toccare con mano una piattaforma welfare personalizzabile a seconda delle specifiche esigenze.

Che cos'è la piattaforma welfare?

È un portale on line che offre ai singoli collaboratori la possibilità di utilizzare il budjet che l’azienda mette a loro disposizione in totale autonomia e con il rispetto della Privacy.

I vantaggi che derivano dall'introduzione di questo strumento sono:

- totale esonero gestionale per l'azienda; 

- libertà e autonomia di gestione per il collaboratore.

 

Come funziona la piattaforma welfare?

In modo molto semplice: l’azienda deve solamente sottoscrivere l’accordo per la fornitura della stessa con il partner identificato.

La piattaforma è estremamente personalizzabile e viene configurata con i contenuti previsti dall'azienda, intesi come aree di welfare per le quali è intenzionata a mettere a disposizione crediti per i collaboratori.

In questo modo, viene offerto un enorme supporto in ottica di defiscalizzazione, poichè il welfare aziendale prevede ottimi vantaggi fiscali.

 

Come è strutturata la piattaforma welfare?

La piattaforma welfare di un Azienda è configurata in base alle esigenze della stessa, i cui collaboratori sono poi formati per utilizzarla in piena autonomia.  

Una piattaforma welfare dovrebbe essere accessibile anche in mobilità e user friendly per permettere all'utente di gestire e monitorare in modo pratico e veloce i crediti welfare a sua disposizione. La struttura di navigazione dovrebbe essere intuitiva così che il dipendente possa immediatamente verificare lo status del suo conto welfare all'interno della piattaforma e individuare le aree a lui più consone.

L’azienda, semplicemente fornendo l’elenco dei nominativi dei collaboratori e il corrispettivo importo welfare a loro destinato, può dunque predisporre della sua piattaforma personalizzata, con la possibilità di impostare limiti particolari per categorie omogenee di dipendenti.

 

Ecco le varie possibilità che hanno i collaboratori per gestire il proprio credito welfare:

Rimborsi

La comodità per il collaboratore che ha accesso alla propria piattaforma con le proprie credenziali si concretizza nella possibilità di gestire per se stesso e per la propria famiglia i rimborsi, semplicemente inserendo in modo completamente autonomo i componenti del nucleo familiare per i quali intende richiederli.

Ecco le tipologie di spese per le quali la normativa prevede la richiesta di rimborso:

  • Rimborso Spese mediche
  • Rette per iscrizioni all’asilo
  • Abbonamenti al trasporto pubblico
  • Iscrizioni a istituzioni scolastiche, enti formativi o campus estivi, anticipo e dopo scuola
  • Libri di Testo Scolastici
  • Spese universitarie
  • Corsi di Lingua
  • Costi sostenuti per attività di baby-sitting
  • Costi sostenuti per assistenza ad anziani o non autosufficienti
Benefit

Sempre in base a una definizione preliminare dell’azienda relativamente al credito disponibile, il collaboratore ha l’opportunità di scegliere tra una serie di buoni acquisto che rientrano nella normativa di cui all'art. 51 e relativi commi e prevedono limiti fino a 258,23€.

Per restare nell'area legata ai benefit, troviamo anche le sezioni dedicate a quelli previsti dall'Articolo 100, i voucher per Salute, Benessere, Viaggi e Cultura dove ciascun collaboratore, può scegliere tra una serie di servizi convenzionati.

 

Previdenza

Nell'area previdenziale, il collaboratore ha la possibilità di destinare il proprio credito welfare, sempre nei limiti degli importi stabiliti dalla normativa, a un piano previdenziale complementare.  

 

Ma non sono solo gli utilizzatori a godere dei benefici della piattaforma.

Quali sono i vantaggi per l’azienda?

Di pari passo alla libera scelta offerta al collaboratore nell'utilizzo dei crediti welfare nelle modalità che preferisce, l’azienda ha la possibilità di monitorare il quantitativo di crediti effettivamente utilizzati nel rispetto della riservatezza normativa legata alla Privacy.

Diventa molto importante per l’azienda individuare un partner in grado di garantire tutte queste funzionalità, il cui modello di rendicontazione si basa sul valore del credito utilizzato, senza la necessità di alcun anticipo di cassa.

 

 

 La Nostra Piattaforma Welfare  Scarica il PDF Gratuito

 

 

...E SE L'AZIENDA NON HA TEMPO DI GESTIRE LA PARTENZA DI UNA UNA PIATTAFORMA ?

Nel caso in cui le aziende hanno la necessità di adempiere alle disposizioni previste nei contratti collettivi nazionali di lavoro, capita che non abbiano il tempo sufficiente per predisporre il progetto welfare e configurare la piattaforma.

Cosa fare?

Esistono soluzioni flessibili e di immediata erogazione e fruizione come i BUONI PASTO CARTACEI o ELETTRONICI  che vanno incontro alle esigenze delle imprese e dei collaboratori, ai quali offrono la piena libertà di scelta rispetto all'utilizzo. 

 

contattaci

 

Categorie: Welfare

Manuela Pagot

Scritto da Manuela Pagot